Tag Archivio per: Automobilismo

Una gara come consuetudine selettiva e resa ancora più ostica dalla pioggia ha dato onore al pilota foggiano, alla sua quarta vittoria stagionale, andando a migliorare la seconda piazza in questa gara dell’anno scorso.

Ai posti d’onore il napoletano Gianfico ed il reggiano Vellani, anche loro su una Fabia.

Soddisfazione organizzativa per aver visto prendere all’evento

una dimensione internazionale, con ben sette stranieri al via.

Sperlonga (Latina), 10 dicembre 2022 – Il foggiano di Manfredonia Giuseppe Bergantino, terzo classificato quest’anno nella 7^ zona, in coppia con Alfredo Tarquinio, ha vinto oggi la 14^ edizione della Ronde di Sperlonga, il classico appuntamento di fine stagione sulla Riviera pontina.

In una gara resa difficile dalla tanta pioggia caduta, il pilota pugliese ha preso in mano le redini della classifica già dal primo dei quattro passaggi previsti sulla prova speciali “Magliana”, riuscendo a sfruttare al meglio il feeling che ha con la vettura boema, con la quale si è distinto peraltro per l’intera stagione nonché alla finale nazionale di Cassino il mese scorso, chiusa al settimo posto generale.

Per Bergantino, quest’anno si è trattato di alzare la classica asticella, migliorando al meglio possibile il secondo posto dell’anno passato. Prova dopo prova ha infatti scavato tra sé e la concorrenza un fossato incolmabile, mettendo dunque in cassaforte un risultato significativo, firmando la sua quarta vittoria stagionale e mettendo per la prima volta la propria firma sul prestigioso albo d’oro di Sperlonga.

Al secondo posto ha concluso il napoletano Fabio Gianfico, in coppia con Mongillo, pure loro su una Skoda. Fermi da un anno e da ben sette anni che non correvano sotto l’acqua, hanno saputo tenere testa ad un nutrita schiera di pretendenti “l’argento”, meritandosi tutto il risultato intascato, il quale va decisamente a migliorare la terza piazza del 2021.

Gradino più basso del podio per il reggiano Roberto Vellani, in coppia con Costi, andando a completare un tris di Fabia R5 sul podio. Il pilota di Quattro Castella era al debutto, a Sperlonga, ha avviato la competizione con cautela per trovare il giusto ritmo sulla “Magliana” ed il giusto set-up con la pioggia battente, riuscendo ad accarezzare la bandiera a scacchi con un risultato appagante, con il quale si è aggiudicato anche la speciale classifica “over 55”.

Quarta posizione finale andata al sardo Marino Gessa, in coppia con Fois, anche loro su Skoda. Una partenza con cautela, per il pilota di Arbus, per poi produrre una notevole progressione che con le ultime due occasioni cronometrate lo ha postato ai piedi del podio con ampio merito.

Di spessore anche la quinta posizione assoluta del piemontese Claudio Marenco, alla sua seconda esperienza a Sperlonga dopo l’undicesima piazza del 2021. Con la Skoda Fabia pure lui ed assecondato da Marina Melella, ha sempre viaggiato su ritmi alti nonostante le difficoltà della strada bagnata.

Progressione interessante anche il turco Burak Cukurova, Skoda Fabia pure per lui, con al fianco Akcay, forti del secondo posto nel campionato di Turchia conquistato quest’anno. Partito con il decimo scratch nella prova di apertura durante l’arco della gara ha saputo interpretare al meglio le insidie della prova migliorando le sensazioni ad ogni passaggio per terminare con un risultato di spessore, la sesta moneta assoluta.

Prestazione sopra le righe, poi, per Simone Taglienti, in coppia con Mirko Liburdi, su una Peugeot 208 Rally4. Una performance cristallina, per loro, settimi nella generale e costantemente nel mezzo del confronto con vetture di categoria superiore, chiudendo anche primi tra le vetture a due ruote motrici.

Il Rally Ronde di Sperlonga va in archivio con un’altra edizione di ampia soddisfazione organizzativa, decretata soprattutto dall’affetto di coloro che ne hanno preso il via. La gioia, per Sperlonga Racing, è stata data dal respiro internazionale che la gara ha assunto quest’anno con la presenza di ben sette equipaggi stranieri, un fattore che sarà il traino per le edizioni a venire, confermando il forte legame tra lo sport ed il territorio. Il pensiero, cuore e mente è già proiettato all’edizione 2023, quella dei 15 anni, tre lustri di matrimonio con lo sport, da festeggiare con forza e passione.

FOTO ALLEGATA: BERGANTINO IN AZIONE (foto di Lorenzo Sarlo)

Un plateau di adesioni di alto livello, con diverse presenze straniere assicurano un’altra edizione entusiasmante da disputarsi sui quattro passaggi sulla prova della Magliana.

L’organizzazione Sperlonga Racing annuncia premi importanti che saranno acquisibili da tutti gli iscritti alla gara, in programma questo fine settimana.

Previsti di nuovo i tour in elicottero per vedere il rally da un’altra angolatura ed ammirare la riviera pontina con la magica luce dell’inverno e con la novità della “panchina gigante”.

Sperlonga (Latina), 07 dicembre 2022 – Tutto pronto, per la 14^ edizione della Ronde di Sperlonga, in programma per questo fine settimana, permettendo quindi di sfruttare il lungo ponte “dell’Immacolata” ideale per far vivere l’evento ed i suoi luoghi affascinanti, ricchi di memorie storiche.

Carattere principale della gara, quest’anno, sarà il ritorno a Sperlonga dopo un 2020 di pausa dovuto all’emergenza sanitaria e dopo un 2021 trascorso “fuori sede”, a Fondi.  Si ritroveranno dunque la cerimonia di partenza ed anche l’arrivo nella classica location di Piazza Fontana, dove i concorrenti sentiranno tutto il “calore” della gara che oramai da oltre dieci anni abbraccia tutti i partecipanti come una vera e propria festa di fine stagione.

Questa del 2022 sarà un’edizione da ricordare oltre che per il riproporre un classico di fine anno, soprattutto per il montepremi che avrà, stabilito in collaborazione Lion Team e Pirelli. Si alzano dunque notevolmente l’asticella e la posta in palio, con la possibilità, come si leggerà di seguito, di vincere la partecipazione all’edizione 2023 del Rally di Sperlonga. Il montepremi è riservato a tutti gli equipaggi ammessi alla partenza della gara, l’estrazione dei premi avverrà sulla oramai celebre scalinata alle spalle del palco partenza, quella che da anni è lo scenario utilizzato per la foto di gruppo ufficiale. E proprio questa “Trinità dei Monti” in chiave rallistica sarà il contesto dove venerdì 9 dicembre 2022, in diversi avranno di che gioire. Con uno sforzo notevole da parte di Sperlonga Racing e di alcuni partner sono stati stabiliti 10 premi di alto valore, il primo dei quali, in collaborazione con Lion Team, sarà il noleggio di una vettura Rally5 per il Rally di Sperlonga 2023.              

SI CORRE AL SABATO, SEMPRE SULLA “MAGLIANA”

Seguendo il format proposto anche lo scorso anno, anche quest’anno la gara non interesserà la domenica. La cerimonia di partenza sarà al venerdì sera e gara tutta al sabato, con la disputa dei quattro impegni cronometrati su una strada che oramai è diventata un “must”, la Prova Speciale “La Magliana”, lunga 9,400 chilometri. Un passato importante, un caposaldo del rallismo del centro Italia, per questo nastro di asfalto che parte praticamente da Sperlonga, molto tecnico, con la seconda parte dell’impegno in salita punteggiata da una serie di spettacolari tornanti.

La distanza totale del tracciato sarà di 191,160 chilometri, dei quali 39,600 di sfida con il cronometro (9,900 Km. per ogni passaggio sulla prova).

LA SFIDA SULLA STRADA: PRONOSTICO DIFFICILE

La gara presenta un nuovo elenco iscritti di livello, quello che renderà difficile un pronostico. Sono 55, in totale le adesioni, 16 le vetture di categoria R5 iscritte e ben sette equipaggi stranieri: sono i caratteri che ispireranno la sfida sul campo. E proprio con uno straniero, il turco Burak Cukurova (secondo arrivato quest’anno nel Campionato Rally di Turchia), si apriranno le partenze, un affezionato delle gare italiane che con la sua Skoda Fabia cercherà di sfidare i diversi pretendenti italiani. A partire dal vicentino Luca Ferri, Skoda Fabia, che della gara ha vinto le prime due edizioni, logico pensare che voglia far suo il tris, se non altro anche per onorare di nuovo le sue origini fondane. Punta in alto, in una gara di cui non ha mai fatto mistero di apprezzarne organizzazione e percorso, il napoletano Fabio Gianfico. Skoda Fabia pure per lui, per tentare quel successo che più di una volta ha sfiorato.

Mire di alto livello le ha pure Giuseppe Bergantino (Skoda), reduce quest’anno da tre vittorie assolute in 7^ zona e dal sesto posto finale nella finale di Coppa Italia a Cassino. In più, lo scorso anno, a Sperlonga finì secondo assoluto, logico che voglia alzare l’asticella. Il palermitano Alessio Profeta, anche lui con una Fabia, quarto lo scorso anno, reduce da un’annata tricolore finita all’ottavo posto nella classifica “promozione”, conta pure lui di finire l’anno al meglio e così anche il sardo Marino Gessa, già quinto l’anno scorso, il quale conta di rifarsi dalla delusione sofferta con il repentino ritiro al recente Rally all’Asinara, anche lui su Skoda.

Torna anche il piemontese Claudio Marenco (Skoda), deciso a migliorare l’undicesima piazza del 2021 e, dalla Sicilia, dalla magnifica Cerda, arriva un “figlio d’arte”, Ernesto Riolo, figlio del celebre “Totò”. Torna al volante di una “supercar” dopo due stagioni con le due ruote motrici e lo farà con una VolksWagen Polo R5, pronto a farsi valere, come certamente vorrà fare il veloce reggiano Roberto Vellani, con a disposizione pure lui una Skoda, con la quale scoprirà la prima volta le insidie della “Magliana”. Seconda gara in classe R5, poi, per il rodigino Alessio Bellan, che ha scelto Sperlonga per trovare un ultimo sorriso stagionale, anche lui si una Fabia.

Le presenze straniere sono assicurate anche dallo svizzero Max Beltrami (Citroen DS3 R5), dai tedeschi Tessari (Renault Clio S1600) e Irlacher (Peugeot 208 Rally4), dai greci Ieremiadis e Gerodimos, oltre che dall’altro turco Celik, tutti pure loro su una Peugeot 208 Rally4, quest’ultimo quarto classificato tra le “due ruote motrici” nel Campionato di Turchia appena finito.

LA GARA DALL’ELICOTTERO

Un modo di vedere il rally da un’angolatura “speciale”, un modo emozionante per ammirare il territorio, dall’alto si vedono tutte insieme le bellezze della Riviera di Ulisse. Anche quest’anno Sperlonga Racing ha organizzato il tour in elicottero per poter seguire le varie fasi della competizione.

Ma sarà anche occasione per vedere la “Big Bench”, la Panchina gigante di Sperlonga, inaugurata lo scorso mese sulla cima della collina che sovrasta la Grotta di Tiberio e l’area archeologica tra le più gettonate del Lazio.

L’idea della panchina gigante è del presidente del Consorzio Sperlonga Turismo, nonché “anima” di Sperlonga Racing,

Leone Armando la Rocca, che ha sposato l’iniziativa del circuito internazionale Big Bench, portandola nella “Perla del Tirreno”. Il flusso di visitatori è stato continuo, senza mai arrestarsi, con file di persone che hanno calcato il sentiero dell’antica via Flacca per arrivare a sedersi sulla “panchina che fa tornare bambini” ed ammirare lo spettacolo del panorama che spazia dal Circeo fino alle isole Pontine e Flegree.

Le informazioni per l’iniziativa sono fruibili nel sito web della manifestazione.

PROGRAMMA DI GARA

Giovedì 8 e Venerdì 9 Dicembre 2022

Centro accrediti (controllo documentazione)

Centro Accrediti Municipio Sperlonga – Piazza Europa

8 dicembre 2022  dalle 16:00 alle 21:00

9 dicembre 2022  dalle 08:00 alle 09:00

Distribuzione targhe, numeri di gara e road book

Centro Accrediti Municipio Sperlonga – Piazza Europa

9 dicembre 2022

dalle 07:30 alle 09:00 (riservato ai concorrenti prenotati allo Shakedown)

dalle 09:00 alle 12:00 (per gli altri concorrenti)

Verifiche sportive    ante gara

On line

Verifiche tecniche                                     ante gara

Sperlonga – Piazza Europa

9 dicembre 2022

dalle 07:45 alle 09:30 (riservato ai concorrenti prenotati allo Shakedown) dalle 09:30

alle 13:00 (per gli altri concorrenti)

Shakedown

Gaeta – Località Sant’Agostino

9 dicembre 2022 dalle 09:30 alle 13:30

Ricognizioni con             vetture di serie

9 dicembre 2022 dalle 14:30 alle 18:00

Cerimonia di Partenza

Piazza Fontana –               Sperlonga

9 dicembre 2022 ore 19:15

Sabato 10 Dicembre 2022

PS 1 LA MAGLIANA

Primo passaggio ore 08:11

PS 2 LA MAGLIANA

Primo passaggio ore  11:31

PS 3 LA MAGLIANA

Primo passaggio ore 14:51

PS 4 LA MAGLIANA

Primo passaggio ore 18:11

Arrivo

Piazza Fontana ore 19:30

Ottenuta la proroga federale, vi saranno altri cinque giorni di iscrizioni aperte.

L’organizzazione Sperlonga Racing annuncia premi importanti che saranno acquisibili da tutti gli iscritti alla gara, in programma per il 9-10 dicembre.

Fissato a 120 equipaggi il tetto massimo delle adesioni che sarà possibile accogliere. Un focus di nuovo sul territorio, con Itri ancora coinvolta nel percorso di gara.

Previsti di nuovo i tour in elicottero per vedere il rally da un’altra angolatura ed ammirare la riviera pontina con la luce magica dell’inverno, con la novità della panchina gigante.

Sperlonga (Latina), 28 novembre 2022 – Iscrizioni prorogate sino a sabato 03 dicembre, per la 14^ edizione della Ronde di Sperlonga, in programma per il 9 e 10 dicembre. L’organizzazione ha avuto nella mattina odierna l’assenso Federale.

Questa del 2022 sarà un’edizione da ricordare oltre che per il riproporre un classico di fine anno, soprattutto per il montepremi che avrà, stabilito in collaborazione Lion Team e Pirelli. Si alzano dunque notevolmente l’asticella e la posta in palio, con la possibilità, come si leggerà di seguito, di vincere la partecipazione all’edizione 2023 del Rally di Sperlonga.

Il montepremi è riservato a tutti gli equipaggi ammessi alla partenza della gara, lestrazione dei premi avverrà sulla oramai celebre scalinata alle spalle del palco partenza, quella che da anni è lo scenario utilizzato per la foto di gruppo ufficiale.

E proprio questa Trinità dei Monti in chiave rallistica sarà il contesto dove venerdì 9 dicembre 2022, dove in diversi avranno di che gioire. Con uno sforzo notevole da parte di Sperlonga Racing e di alcuni partner sono stati stabiliti 10 premi di alto valore, il primo dei quali, in collaborazione con Lion Team, sarà il noleggio di una vettura Rally5 per il Rally di Sperlonga 2023.

SI CORRE AL SABATO, SEMPRE SULLA MAGLIANA

Carattere principale della gara, questanno, sarà il ritorno a Sperlonga intesa come cuore pulsante dellevento dopo un 2020 di pausa dovuto allemergenza sanitaria e dopo un 2021 trascorso fuori sede, a Fondi. Si ritroveranno dunque la cerimonia di partenza ed anche larrivo nella classica location di Piazza Fontana, dove i concorrenti sentiranno tutto il calore della gara che oramai da oltre dieci anni abbraccia tutti i partecipanti come una vera e propria festa di fine stagione.

Seguendo il format proposto anche lo scorso anno, anche quest’anno la gara non interesserà la domenica. La cerimonia di partenza sarà al venerdì sera e gara tutta al sabato, permettendo quindi di sfruttare il lungo ponte dell’Immacolata ed ecco che vivere l’evento ed i suoi luoghi ricchi di fascino ed anche di memorie storiche, sarà ancora più attraente.

Prevista la disputa dei quattro impegni cronometrati su una strada che oramai è diventata un must, la Prova Speciale La Magliana, lunga 9,400 chilometri. Un passato importante, un caposaldo del rallismo del centro Italia, per questo nastro di asfalto che parte praticamente da Sperlonga, molto tecnico, con la seconda parte dell’impegno in salita punteggiata da una serie di spettacolari tornanti.

La distanza totale del tracciato sarà di 191,160 chilometri, dei quali 39,600 di sfida con il cronometro (9,900 Km. per ogni passaggio sulla prova) e quest’anno sarà ripristinato il tetto massimo di adesioni a 120 equipaggi. Considerando il sempre forte interesse mostrato per correre a Sperlonga, l’organizzazione invita coloro che sono interessati a predisporre velocemente l’invio della domanda di iscrizione per non rischiare di finire in overbooking.

IL TERRITORIO, SEMPRE IN PRIMO PIANO, CON ITRI TAPPA IRRINUNCIABILE

Il particolare rapporto che ha la Ronde di Sperlonga con il territorio si percepisce ogni anno, dando valore alla zona pontina in un periodo destagionalizzato e, negli anni, si è sempre cercato di proporre la gara come vero e proprio ambasciatore del territorio in ambito nazionale.

Anche quest’anno il percorso della gara toccherà ITRI, da sempre punto di riferimento nel trasferimento dopo che i concorrenti avranno affrontato la prova, per dirigersi verso il service area.

Teatro di film e pubblicità (soprattutto di case automobilistiche) vista la particolare panoramicità,

Itri è conosciuta come la Terra dei Briganti e di Frà Diavolo, l’origine del suo nome è ancora avvolto nel mistero, probabilmente legato alla voce latina Iter che significa viaggio, come quelli intrapresi lungo la via Appia dai corrieri romani che trovavano riposo e ristoro proprio nel paese dopo la tortuosa e faticosa salita nella gola di SantAndrea.

Importante centri di possedimenti nobiliari, la cittadina di Itri fu sotto il controllo del ducato di Gaeta e successivamente sotto gli stemmi dei Dell’Aquila, signori di Fondi; in seguito fu di proprietà dei Caetani nonché posteriormente ceduto alla Diocesi di Gaeta.

Tra il IX e lXI secolo fu eretto su un’altura il Castello cittadino ad opera del duca di Gaeta Docibile I il cui nipote, anni dopo, diresse la costruzione di un ulteriore torrione cilindrico di aggiunta al castello denominato anche torre del coccodrillo, in quanto si narrava che i condannati a morte venissero dati in pasto a questi animali che ne abitavano le acque.

Soltanto in seguito il Borgo si espanse lungo la via Appia. I due nuclei separati dal torrente Pontone, inoltre, videro popolarsi anche la zona di Campello, abbandonata in seguito nella seconda metà del XV secolo.

Di notevole importanza la chiesa dedicata a Santa Maria Maggiore, ospitante le reliquie di San Costanzo martire, ed il santuario della Madonna della Civita in cui si venera un antichissimo quadro raffigurante una Madonna nera con Bambino.

LA GARA Dall’elicottero

Un modo di vedere il rally da un’angolatura “speciale”, un modo emozionante per ammirare il territorio, dall’alto si vedono tutte insieme le bellezze della Riviera di Ulisse. Anche quest’anno Sperlonga Racing ha organizzato il tour in elicottero per poter seguire le varie fasi della competizione.

Ma sarà anche occasione per vedere Big Bench, la Panchina gigante di Sperlonga, inaugurata lo scorso mese sulla cima della collina che sovrasta la Grotta di Tiberio e l’area archeologica tra le più gettonate del Lazio.

L’idea della panchina gigante è del presidente del Consorzio Sperlonga Turismo, nonché anima di Sperlonga Racing,

Leone Armando la Rocca, che ha sposato l’iniziativa del circuito internazionale Big Bench, portandola nella Perla del Tirreno. Il flusso di visitatori è stato continuo, senza mai arrestarsi, con file di persone che hanno calcato il sentiero dell’antica via Flacca per arrivare a sedersi sulla panchina che fa tornare bambini ed ammirare lo spettacolo del panorama che spazia dal Circeo fino alle isole Pontine e Flegree.

PROGRAMMA DI GARA

Giovedì 8 e Venerdì 9 Dicembre 2022

Centro accrediti (controllo documentazione)

Centro Accrediti Municipio Sperlonga – Piazza Europa

8 dicembre 2022 dalle 16:00 alle 21:00

9 dicembre 2022 dalle 08:00 alle 09:00

Distribuzione targhe, numeri di gara e road book

Centro Accrediti Municipio Sperlonga – Piazza Europa

9 dicembre 2022

dalle 07:30 alle 09:00 (riservato ai concorrenti prenotati allo Shakedown)

dalle 09:00 alle 12:00 (per gli altri concorrenti)

Verifiche sportive ante gara

On line

Verifiche tecniche ante gara

Sperlonga – Piazza Europa

9 dicembre 2022

dalle 07:45 alle 09:30 (riservato ai concorrenti prenotati allo Shakedown) dalle 09:30

alle 13:00 (per gli altri concorrenti)

Shakedown

Gaeta – Località SantAgostino

9 dicembre 2022 dalle 09:30 alle 13:30

Ricognizioni con vetture di serie

9 dicembre 2022 dalle 14:30 alle 18:00

Cerimonia di Partenza

Piazza Fontana – Sperlonga

9 dicembre 2022 ore 19:15

Sabato 10 Dicembre 2022

PS 1 LA MAGLIANA

Primo passaggio ore 08:11

PS 2 LA MAGLIANA

Primo passaggio ore 11:31

PS 3 LA MAGLIANA

Primo passaggio ore 14:51

PS 4 LA MAGLIANA

Primo passaggio ore 18:11

Arrivo

Piazza Fontana ore 19:30

Ultimi 9 giorni disponibili, sino a mercoledì 30 novembre,

per accettare la rinnovata sfida sulla “Magliana” proposta da Sperlonga Racing.

L’organizzazione annuncia premi importanti che saranno acquisibili da tutti gli iscritti alla gara

Fissato a 120 equipaggi il tetto massimo delle adesioni che sarà possibile accogliere.

Sperlonga (Latina), 21 novembre 2022 – Nel bel mezzo delle iscrizioni aperte, la chiusura è fissata per mercoledì 30 novembre, alla 14^ edizione della Ronde di Sperlonga, in programma per il 9 e 10 dicembre, si annuncia da oggi un montepremi stellare.

Questa del 2022 sarà un’edizione da ricordare proprio per il montepremi che avrà, stabilito in collaborazione Lion Team e Pirelli. Si alzano dunque notevolmente l’asticella e la posta in palio, con la possibilità, come si leggerà di seguito, di vincere la partecipazione all’edizione 2023 del Rally di Sperlonga.

Il montepremi è riservato a tutti gli equipaggi ammessi alla partenza della gara, l’estrazione dei premi avverrà sulla oramai celebre scalinata alle spalle del palco partenza, quella che da anni è lo scenario utilizzato per la foto di gruppo ufficiale.

E proprio questa “Trinità dei Monti” in chiave rallistica sarà il contesto dove venerdì 9 dicembre 2022, dove in diversi avranno di che gioire. Con uno sforzo notevole da parte di Sperlonga Racing e dei suoi partner, a parte i caratteri della gara, vi saranno quindi ben altri dieci motivi per parteciparvi:

1° Premio: noleggio vettura Rally 5 per il Rally di Sperlonga 2023                                                                                                                                                                   Lion Team

2° Premio: iscrizione gratuita per l’edizione 2023 del Rally di Sperlonga                                                                                                                                                          Sperlonga Racing              3° Premio: giornata di Test Ufficiali con il pilota LUCA ROSSETTI                                                                                                                                                                    Lion Team

4° Premio: 2 pneumatici competizione PIRELLI                                                                                                                                                          Sperlonga Racing

5° Premio: 2 pneumatici competizione PIRELLI                                                                                                                                                          Sperlonga Racing

6° Premio: 2 pneumatici competizione PIRELLI                                                                                                                                                          Sperlonga Racing

7° Premio: 2 pneumatici competizione PIRELLI                                                                                                                                                          Sperlonga Racing

8° Premio: 2 pneumatici competizione PIRELLI                                                                                                                                                          Sperlonga Racing

9° Premio: 1 paio di scarpe da competizione                                                                                                                                                                    Lion Team

10° Premio: 1 paio di guanti da competizione                                                                                                                                                                    Lion Team

CONDIZIONI PER L’AGGIUDICAZIONE DEI PREMI:

  • Tutti gli equipaggi sono tenuti a partecipare alla foto di gruppo che verrà scattata alle spalle del palco partenza, sulla scalinata di Piazza Fontana (sede del riordino notturno) e dovranno essere presenti al momento dell’estrazione.
  • Indossare l’abbigliamento ignifugo (tuta e scarpe)
  • Indossare il cappello dei nostri partner commerciali (che vi sarà consegnato alla partenza)
  • I numeri estratti vincenti corrisponderanno al numero di gara.
  • I premi relativi al 4° / 5° / 6° / 7° / 8° posto saranno consegnati a fine gara secondo le condizioni riportate nel montepremi PIRELLI

Le condizioni riportate saranno essenziali ai fini dell’aggiudicazione dei premi, la mancanza di una delle condizioni prescritte comporterà l’esclusione dal Concorso.

Qualora gli equipaggi relativi ai numeri estratti non saranno presenti al momento dell’estrazione, si procederà a nuova estrazione fino all’assegnazione del premio.

Le estrazioni avverranno in ordine decrescente di Premio, (dal 10° al 1°)

SI CORRE AL SABATO, SEMPRE SULLA “MAGLIANA”

Carattere principale della gara, quest’anno, sarà il ritorno a Sperlonga intesa come cuore pulsante dell’evento dopo un 2020 di pausa dovuto all’emergenza sanitaria e dopo un 2021 trascorso “fuori sede”, a Fondi.  Si ritroveranno dunque la cerimonia di partenza ed anche l’arrivo nella classica location di Piazza Fontana, dove i concorrenti sentiranno tutto il “calore” della gara che oramai da oltre dieci anni abbraccia tutti i partecipanti come una vera e propria festa di fine stagione.

Seguendo il format proposto anche lo scorso anno, anche quest’anno la gara non interesserà la domenica. La cerimonia di partenza sarà al venerdì sera e gara tutta al sabato, permettendo quindi di sfruttare il lungo ponte “dell’Immacolata” ed ecco che vivere l’evento ed i suoi luoghi ricchi di fascino ed anche di memorie storiche, sarà ancora più attraente. 

Prevista la disputa dei quattro impegni cronometrati su una strada che oramai è diventata un “must”, la Prova Speciale “La Magliana”, lunga 9,400 chilometri. Un passato importante, un caposaldo del rallismo del centro Italia, per questo nastro di asfalto che parte praticamente da Sperlonga, molto tecnico, con la seconda parte dell’impegno in salita punteggiata da una serie di spettacolari tornanti.

La distanza totale del tracciato sarà di 191,160 chilometri, dei quali 39,600 di sfida con il cronometro (9,900 Km. per ogni passaggio sulla prova) e quest’anno sarà ripristinato il tetto massimo di adesioni a 120 equipaggi.  Considerando il sempre forte interesse mostrato per correre a Sperlonga, l’organizzazione invita coloro che sono interessati a predisporre velocemente l’invio della domanda di iscrizione per non rischiare di finire in overbooking.

PROGRAMMA DI GARA

Apertura iscrizioni

10 novembre 2022

Chiusura iscrizioni

30 novembre 2022

Giovedì 8 e Venerdì 9 Dicembre 2022

Centro accrediti (controllo documentazione)

Centro Accrediti Municipio Sperlonga – Piazza Europa

8 dicembre 2022  dalle 16:00 alle 21:00

9 dicembre 2022  dalle 08:00 alle 09:00

Distribuzione targhe, numeri di gara e road book

Centro Accrediti Municipio Sperlonga – Piazza Europa

9 dicembre 2022

dalle 07:30 alle 09:00 (riservato ai concorrenti prenotati allo Shakedown)

dalle 09:00 alle 12:00 (per gli altri concorrenti)

Verifiche sportive    ante gara

On line

Verifiche tecniche                                    ante gara

Sperlonga – Piazza Europa

9 dicembre 2022

dalle 07:45 alle 09:30 (riservato ai concorrenti prenotati allo Shakedown) dalle 09:30

alle 13:00 (per gli altri concorrenti)

Shakedown

Gaeta – Località Sant’Agostino

9 dicembre 2022 dalle 09:30 alle 13:30

Ricognizioni con             vetture di serie

9 dicembre 2022 dalle 14:30 alle 18:00

Cerimonia di Partenza

Piazza Fontana –               Sperlonga

9 dicembre 2022 ore 19:15

Sabato 10 Dicembre 2022

PS 1 LA MAGLIANA

Primo passaggio ore 08:11

PS 2 LA MAGLIANA

Primo passaggio ore  11:31

PS 3 LA MAGLIANA

Primo passaggio ore 14:51

PS 4 LA MAGLIANA

Primo passaggio ore 18:11

Arrivo

Piazza Fontana ore 19:30

#RallyRondesperlonga2022  #RallySperlonga #rally #rallycar #rallyracing #rallying #motorsport #sperlonga  #provaspeciale #lamagliana #rallyshow #rallypassion #RivieradiUlisse

www.rallydisperlonga.it

FACEBOOK: www.facebook.com/RallyRondeSperlonga

Contatti

Tel. 0771.557524         

Fax 0771.557499

Cell. 331.3131691

info@rallydisperlonga.it

IL PRIMO SARA’ IL NOLEGGIO DI UNA “RALLY5”

Una fase importante del “pre event”, il test con le vetture da gara, si avrà nella bella città che sorge

sullo sperone del Monte Orlando, dominando un golfo tra i più belli del Mar Tirreno.

Sperlonga (Latina), 15 novembre 2022 –Sport e territorio” sono una relazione inscindibile. L’Italia e le sue bellezze possono rendere ancora più grande ogni disciplina sportiva proprio con le bellezze e le caratteristiche dei luoghi che ospitano un evento.

La Ronde di Sperlonga, nella zona pontina, sfruttando la particolarità delle corse su strada che sono itineranti, ha sempre sfruttato lo sport per far conoscere la zona dove si svolge, i suoi caratteri, la sua storia, incentivi a far tornare le persone nei luoghi che visita per seguire la competizione.

In programma per il 9 e 10 dicembre, la 14^ edizione della Ronde di Sperlonga ha fatto del suo status di gara semplice, veloce, con tempi e logistiche snelli, la propria forza e se mettiamo che anche quest’anno la gara non interesserà la domenica (cerimonia di partenza al venerdì sera e gara tutta al sabato) permette quindi di sfruttare il lungo ponte “dell’Immacolata” ed ecco che vivere l’evento ed i suoi luoghi ricchi di fascino ed anche di memorie storiche, sarà ancora più affascinante.  

SPERLONGA, FONDI, GAETA E ITRI: quasi i quattro “punti cardinali” della competizione, la classica prova rallistica di Natale, la costante festa di fine anno, come sempre molto attesa, quest’anno ritrova con entusiasmo la sua “perla” Sperlonga, con partenza ed arrivo, tornando quindi alla tradizione più vera, ma andrà ad abbracciare comunque il territorio. Sempre a Fondi, si avrà il riordinamento nella zona centrale della città nei pressi del Municipio, certamente una soddisfazione. Come tale sarà il consueto passaggio in trasferimento da Itri e l’organizzare lo “shakedown”, il test con le vetture da gara a Gaeta.

GAETA, UNA GRANDE STORIA

Sullo sperone di Monte Orlando sorge Gaeta, repubblica marinara e luogo di villeggiatura già ai tempi degli antichi romani, come testimoniano le diverse vestigia presenti sul territorio. testimonianze storiche, monumentali, religiose di diverse epoche.

Il suo territorio è coinvolto nella competizione in modo molto forte, prevede infatti lo svolgimento dello “Shakedown” legato alla gara. Il test con le vetture da gara, che gli equipaggi e le squadre sfruttano al massimo possibile per “deliberare” assetti e strategie da portare poi in gara.

Verrà organizzato nella Località Sant’Agostino venerdì 9 dicembre dalle 09:30 alle 13:30.

Con circa 20 mila abitanti, la città di Gaeta, ha radici leggendarie che risalgono all’VIII sec. a.C., antica roccaforte, Ducato e ultimo baluardo del Regno delle Due Sicilie. Popolata dagli Aurunci, nel 345 a.C. finì sotto i romani, per i quali un perfetto luogo di villeggiatura tanto da costruire una strada, la via Flacca, per arrivarci più comodamente da Roma. Ancora oggi in zona ci sono resti romani come ville, mausolei e templi.

La storia di Gaeta è lunga e complessa, durante i ‘secoli bui’ fu spesso saccheggiata, come testimoniano le tante torrette di avvistamento dei saracenila cinta muraria, il castello e infine la creazione dell’orgogliosa flotta nell’812 d.C..

Non va poi dimenticato che Gaeta fu anche Repubblica marinara e che il mare è sempre stato suo compagno e amico fedele, parte integrante del paesaggio e della vita locale.

Nel 1734 Gaeta fu conquistata da Carlo di Borbone, il fondatore della dinastia borbonica napoletana. La situazione ancora non trovò una svolta, infatti le fortificazioni e le opere di difesa continuarono ad avere un ruolo fondamentale nella pianificazione urbana. Molti furono gli assedi durante il periodo borbonico.

Inoltre Papa Pio IX il 25 novembre 1848 si rifugiò proprio a Gaeta, dopo essere fuggito da Roma a causa della rivoluzione romana e della successiva proclamazione della repubblica. Pochi mesi dopo il pontefice proclamò Gaeta “secondo Stato della Chiesa”.

Nel 1861 sotto le mura di Gaeta si concluse la dinastia dei Borbone e venne così a realizzarsi l’unità d’Italia.
Dagli anni sessanta in poi la città si è sviluppata molto nel settore turistico, avendo a disposizione un patrimonio ambientale, culturale e architettonico notevole. Un luogo da visitare a tutto tondo, in modo particolare il Santuario della Santissima Trinità, meglio noto come Santuario della Montagna Spaccata. Si trova sul lato ovest del Monte Orlando e per capire perché si chiama così bisogna prendere la scalinata accanto alla chiesa e scendere attraverso una stretta fenditura nella roccia fino a una cappella molto semplice. Una semplicità virtuale, perché la cappelletta è praticamente sospesa sull’acqua. Da dentro non si capisce, occorre salire le scale fino alla parte superiore, dove c’è il tetto della cappella e un colpo d’occhio magnifico sulla fenditura. Leggenda vuole che nel momento in cui Cristo morì sulla croce, 3 monti si spaccarono, uno di essi è proprio il Monte Orlando.

Gaeta, città del mito, dell’arte e della storia, ogni anno accoglie turisti da ogni dove con le proprie “luminarie”, quest’anno in programma dal 29 ottobre al 15 gennaio. Grandi emozioni, con le “favole di luce”, evento divenuto il punto di riferimento del centro Italia per le luci di Natale ed attrazioni ad esse collegate. Le installazioni luminose sono presenti in vari quartieri della città, la massiccia affluenza turistica nelle edizioni scorse, conferma Gaeta (uno dei borghi più belli del Lazio insieme a Sperlonga), tra le mete più ambìte. Un motivo in più per gustarsi il rally ma anche per vivere ed apprezzare il territorio, proprio sfruttando il ponte dell’Immacolata.

SI CORRE ANCORA SULLA “MAGLIANA”, PER QUATTRO VOLTE

L’organizzazione annuncia intanto che quest’anno sarà ripristinato il tetto massimo di adesioni a 120 equipaggi, ciò per motivi soprattutto di natura logistica ed organizzativa e dà conferma del “teatri” dei duelli.

La Prova Speciale prevista è la stessa disputata per tutte e tre le edizioni passate, la oramai celebre “La Magliana”, lunga 9,400 chilometri. E’ una “piesse” dal passato importante, negli anni è stata teatro di grandi sfide al rally di Pico-Sperlonga, un caposaldo del rallismo del centro Italia, un nastro di asfalto che parte praticamente da Sperlonga, molto tecnico, con la seconda parte dell’impegno in salita punteggiata da una serie di spettacolari tornanti. Una prova che regala sensazioni decisamente forti e che nel tempo è stata “promossa da “nomi” come Robert Kubica, Renato Travaglia, Max Rendina, Fabio Gianfico, Giuseppe Testa (il vincitore della passata edizione), Tonino Di Cosimo, Luca Ferri e molti altri di una lista interminabile e qualificata.

La distanza totale del tracciato sarà di 191,160 chilometri, dei quali 39,600 di sfida con il cronometro (9,900 Km. per ogni passaggio sulla prova).

CONFERMATI I MAIN PARTNER BARDAHL E PIRELLI

Nella grande famiglia della Ronde di Sperlonga un posto particolare lo occupano i partner, che anche per l’edizione 2022 hanno confermato il proprio supporto. Partner “storici” come BARDAHL e PIRELLI saranno di nuovo al fianco della gara aiutando Sperlonga Racing nello stabilire il classico montepremi previsto, utile incentivo che chi correrà, sempre molto apprezzato.

PROGRAMMA DI GARA

Apertura iscrizioni

10 novembre 2022

Chiusura iscrizioni

30 novembre 2022

Giovedì 8 e Venerdì 9 Dicembre 2022

Centro accrediti (controllo documentazione)

Centro Accrediti Municipio Sperlonga – Piazza Europa

8 dicembre 2022  dalle 16:00 alle 21:00

9 dicembre 2022  dalle 08:00 alle 09:00

Distribuzione targhe, numeri di gara e road book

Centro Accrediti Municipio Sperlonga – Piazza Europa

9 dicembre 2022

dalle 07:30 alle 09:00 (riservato ai concorrenti prenotati allo Shakedown)

dalle 09:00 alle 12:00 (per gli altri concorrenti)

Verifiche sportive    ante gara

On line

Verifiche tecniche                                    ante gara

Sperlonga – Piazza Europa

9 dicembre 2022

dalle 07:45 alle 09:30 (riservato ai concorrenti prenotati allo Shakedown) dalle 09:30

alle 13:00 (per gli altri concorrenti)

Shakedown

Gaeta – Località Sant’Agostino

9 dicembre 2022 dalle 09:30 alle 13:30

Ricognizioni con             vetture di serie

9 dicembre 2022 dalle 14:30 alle 18:00

Cerimonia di Partenza

Piazza Fontana –               Sperlonga

9 dicembre 2022 ore 19:15

Sabato 10 Dicembre 2022

PS 1 LA MAGLIANA

Primo passaggio ore 08:11

PS 2 LA MAGLIANA

Primo passaggio ore  11:31

PS 3 LA MAGLIANA

Primo passaggio ore 14:51

PS 4 LA MAGLIANA

Primo passaggio ore 18:11

Arrivo

Piazza Fontana ore 19:30

Successo anche sportivo, per la gara, dopo quello registrato con le 140 adesioni.

Le quattro sfide sulla “Magliana” si sono rivelate assai tirate e spettacolari, fornendo diversi

spunti tecnici che hanno di nuovo decretato la gara come molto tecnica.

Per conoscere il vincitore è stato necessario attendere il verdetto dell’ultima prova speciale.

La novità della logistica, tutta spostata al MOF-Mercato Ortofrutticolo di Fondi,

ha convinto ed è risultata assai funzionale.

FONDI (Latina), 18 dicembre 2021 Il molisano, ex Campione Italiano Junior, Giuseppe Testa, in coppia con Abatecola, ha vinto oggi, la 13^ Ronde di Sperlonga, il classico appuntamento rallistico di fine anno, partito con il pieno di iscritti, 140, i quali una volta accesi i motori hanno confermato la tradizione della gara, quest’anno confortata da un bellissimo sabato soleggiato e dalla temperatura piacevole, sulla “Riviera di Ulisse”.

Spettacolare, frizzante, tirato dal primo all’ultimo metro dei quattro passaggi sulla prova della “Magliana” (l’ultimo dei quali corso dopo il tramonto), il confronto sul campo è stato caratterizzato dal dualismo tra il vincitore della gara, lucido e risoluto ed anche esente da errori, ed il napoletano Fabio Gianfico, in coppia con Mongillo (Skoda Fabia R5), cui un leggero “lungo” durante la prova di chiusura è costato caro. “Leggero” quel poco che è bastato per perdere secondi preziosi e lasciare l’alloro al rivale, che per tutta la giornata gli aveva soffiato il classico fiato sul collo.

Aveva iniziato le danze proprio Gianfico, con Testa subito a ruota e molto vicino ed i due si sono lasciati alle spalle un’accesa bagarre, sino all’ultima occasione cronometrata, con diversi che volevano tornare via dalla Riviera di Ulisse con una soddisfazione vibrante. Addirittura, l’errore finale di Gianfico gli è costato anche la seconda moneta della gara, in quanto è stato sorpassato anche dal pugliese Giuseppe Bergantino, affiancato da Di Vincenzo, anche in questo caso con una Fabia a disposizione.

Bergantino è stato autore di una seconda parte di gara assai arrembante, che lo aveva portato dopo il terzo passaggio sulla prova ad affiancare al secondo posto testa con lo stesso computo cronometrico. Ed infatti, alla fine è giunto secondo per l’inezia di tre decimi.

“Bronzo” quindi per Gianfico, a 2”5 da Testa, che inseguiva il suo primo alloro a Sperlonga dopo tanti podii ai posti d’onore, cosa che comunque non cancella una prestazione che conferma il suo grande valore anche se ha ridotto drasticamente la propria attività corsaiola.

Quarta posizione finale per il siciliano Alessio Profeta, in coppia con Raccuia, Skoda Fabia, autore di una prestazione di livello e sempre ai vertici, con un passivo a 7”3 e completa la “top five” il brillante sardo Marino Gessa, con alle note Fois, con l’ennesima Fabia R5.

Sesta posizione finale con grande merito per il toscano di Lucca Christopher Lucchesi, affiancato dalla mamma Titti Ghilardi, Campioni Italiani “due ruote motrici” nel Campionato su Asfalto ed anche campioni del monomarca Peugeot. Per il giovane di Bagni di Lucca era il debutto con la Skoda Fabia che aveva a disposizione, quindi anche con una trazione integrale ed ha assolto al meglio possibile il compito assegnatogli dalla squadra, che lo ha portato a Sperlonga come “regalo” di Natale per la stagione altisonante che disputato.

Settimo ha finito il vicentino Luca Ferri, già vincitore di tre edizioni della ronde, il quale – affiancato da Maini – ha mancato il target del poker di successi per non avere trovato il feeling ottimale con la Skoda che aveva a disposizione.

Ottava piazza sotto la bandiera a scacchi per i greci Plagos-Samaras, con la Citroen C3 R5, bravi ad interpretare le insidie della “Magliana” al meglio possibile con la vettura della “doppia spiga”, noni, anche in questo caso con una prestazione di livello, Angelo Lombardo e Rosario Merendino (Skoda), risultato di spessore per l’ex Campione Italiano di Auto Storiche, mentre la top ten assoluta è chiusa dal frusinate Gianluca d’Alto e Mirko Liburdi, anche loro su Skoda, costantemente nelle posizioni alte della classifica, contro una concorrenza di elevato livello.

Tra le due ruote motrici scintille e spettacolo anche in questo caso tra il toscano di Massa Marittima (Grosseto) Francesco Paolini, affiancato da Nesti, e Fasili-Migliorini, entrambi con una agile Renault Clio S1600. I due equipaggi non si sono risparmiati, il classico “botta e risposta” non è mai mancato ed alla fine ha prevalso il maremmano, al suo primo “Sperlonga”, gara che ha dichiarato lo ha fatto innamorare.

Anche quest’anno, dopo la pausa del 2020 dovuta all’emergenza sanitaria, la Ronde di Sperlonga ha dato il suo significativo sostegno all’indotto ricettivo del territorio in un periodo destagionalizzato, confermandosi ottimo volano economico oltre che di immagine dei luoghi che ha attraversato.

NELLA FOTO: TESTA-ABATECOLA (FOTO ROBERTO CARLI)

Confermata l’adozione di telecamere lungo il tracciato di gara, che potranno far seguire le quattro occasioni di sfida in una “diretta” fruibile nel sito internet ufficiale dell’organizzazione.

Con la giornata di ieri si sono chiuse le iscrizioni, che hanno registrato il “sold out”,

con circa venti equipaggi che non sono potuti rientrare nel plateau ammesso all’elenco iscritti.

Sperlonga (Latina), 09 dicembre 2021 – La 13^ Ronde di Sperlonga, sarà . . .  “sorvegliata speciale”. La sua prova speciale “La Magliana”, da percorrere per quattro volte, avrà infatti degli “occhi”, vale a dire tre web-cam che potranno far seguire le varie fasi della gara, come accaduto nel recente passato.

Lungo il percorso della prova, nella sua parte iniziale, quella definita più spettacolare, sono state  posizionate tre telecamere che saranno collegate con il sito internet ufficiale dell’evento (www.rallydisperlonga.it), al fine di poter seguire in diretta le varie fasi di gara.

Già due anni fa l’iniziativa venne portata avanti con soddisfazione dall’organizzazione, registrando un notevole successo di accessi all’area dedicata nel sito web, con circa 1000 connessioni singole per ogni web-cam presente, una comodità che per gli appassionati ed addetti ai lavori che permetterà di seguire i momenti sportivi anche stando lontani da essi, visto che il protocollo sanitario vigente non permette la presenza di pubblico lungo la prova speciale.  

Le telecamere piazzate sulla prova sono inoltre un incentivo alla sicurezza per la gara, come già potuto constatare nelle precedenti esperienze

ISCRIZIONI CHIUSE, SI E’ REGISTRATO IL “SOLD OUT”

Con la giornata di ieri si sono ufficialmente chiuse le iscrizioni alla Ronde di Sperlonga. Non sarà necessario procedere alla proroga del termine in quanto le adesioni hanno superato il plateau massimo degli equipaggi accettati. Purtroppo, circa una ventina di equipaggi non saranno ammessi all’elenco iscritti. SI è dunque confermato l’affetto di chi corre verso la gara, con adesioni confermate da fuori regione ed anche dall’estero: si profila una nuova ed entusiasmante edizione della gara, che ha confermato il proprio ruolo-guida del rallismo del centro sud Italia.

SI CORRE IL SABATO

Grande novità dell’edizione 2021 sarà quella che la gara si correrà di sabato, lasciando libera la domenica sia per vivere la zona pontina, incantevole anche d’inverno, che per agevolare i rientri di piloti e squadre. Il “classico” sarà ovviamente il tracciato di gara, che avrà nella celebre prova speciale della “Magliana”, le canoniche quattro sfide che andranno a raccogliere il testimonio della tradizione.

Una tradizione che passa da “nomi” forti, da Robert Kubica a Max Rendina, da Renato Travaglia a Claudio De Cecco, Fabio Gianfico, a Giuseppe Testa, a Tonino Di Cosimo, Luca Ferri e molti altri, protagonisti di una storia sportiva su cui si è scritto davvero tanto.

Una gara, la ronde di Sperlonga, che come sempre abbraccia ampie porzioni del territorio pontino Fondi ed Itri, oltre a Sperlonga che rimane la “capitale” dell’evento, dando ad esso il nome.

Lo “Shakedown” sarà venerdì 17 dicembre dalle ore 09,30 alle 13,30 in località San Marco.

Dunque, la partenza, il 18 dicembre, avverrà dal Parco Assistenza ubicato nell’Area Mercato Via Mola Santa Maria – Fondi alle 7:56, poi via alle sfide, i quattro passaggi sulla “Magliana” , che saranno alle 8,30, alle 11,49, poi 15,08 e 18,27. L’arrivo, sempre a Fondi, sarà alle 19,12.

Sperlonga Racing tiene a sottolineare che, seguendo le normative governative e federali per il contenimento dell’epidemia da Covid-19, per la gara NON sono previste zone specifiche per il pubblico e tutte le aree nevralgiche della competizione non ammetteranno presenza di persone se non gli addetti ai lavori, nel numero previsto dal protocollo sanitario vigente. Il parco assistenza, il riordino, la direzione gara oltre alla partenza e l’arrivo permetteranno l’accesso solo al personale addetto ai lavori, con possibili limitazioni previste anche per gli operatori media al fine di evitare assembramenti di persone.

Tra le novità dell’edizione 2021 della gara di Sperlonga Racing vi è lo spostamento dell’intero quartier generale, ed anche di partenza ed arrivo, nella città ricca di ricordi storici e che ospita il più grande mercato ortofrutticolo del centro sud Italia ed uno dei più grandi in Europa.

Sperlonga (Latina), 07 dicembre 2021 – La 13^ Ronde di Sperlonga, un nome che identifica l’appartenenza ad un territorio, la Riviera di Ulisse ad alta vocazione turistica, oltre che ricco di vestigia storiche e di grande fermento economico per il centro Italia.

Ma c’è anche un altro grande fermento, quello dato dallo sport dell’automobile, dalla gara organizzata da Sperlonga Racing, che negli anni è diventata un vero e proprio appuntamento irrinunciabile di fine stagione, l’ideale chiusura di un anno di sfide per molti equipaggi.

Vera e propria identità del territorio, la Ronde di Sperlonga quest’anno più che mai va a rafforzare il proprio ruolo di “ambasciatore” dei luoghi che attraversa, da Sperlonga a Itri, sino a Fondi.

Proprio a Fondi, novità dell’edizione 2021, vi saranno partenza ed arrivo, oltre al Parco Assistenza ed anche la Direzione Gara, segreteria e sala stampa, ospitate per la prima volta nelle strutture del MOF-Mercato Ortofrutticolo di Fondi ed anche Itri rimane una delle certezze della Ronde di Sperlonga, in quanto nel suo territorio vi passa una porzione della prova speciale ed in più quest’anno sarà interessata dallo shakedown, il test con le vetture da gara alla vigilia delle sfide.

Vale la pena fare un “focus” su Fondi, per capire quello che rappresenta per l’economia del centro-sud Italia, oltre che per la zona pontina.

Con circa 40mila abitanti, si trova quasi a metà strada esatta (attraversata dall’antica via Appia) tra le città di Roma e Napoli. Fondata probabilmente proprio dagli antichi popoli degli Aurunci e dai Volsci, Fondi ebbe, in età romana, una discreta importanza, soprattutto per aver dato i natali a Livia Drusilla, seconda moglie dell’imperatore Augusto e madre di Tiberio.

Nel 1378 Fondi fu il centro dello Scisma d’Occidente, con la proclamazione dell’antipapa Clemente VII, in opposizione al legittimo pontefice Urbano VI (Scisma d’Occidente). Altro evento della fondamentale storia della città, fu il saccheggio ad opera dei turchi, guidati nel 1534 da Khayr al-Din detto il Barbarossa. Quest’ultimo, secondo la leggenda, cercò di rapire la principessa Giulia Gonzaga che invece sfuggì miracolosamente all’agguato.

Terra di confine tra il regno delle Due Sicilie e lo Stato Pontificio, Fondi con i suoi monti che la circondano è stata teatro centrale del fenomeno del brigantaggio.

Nel ‘900 infine, la Piana di Fondi beneficiò dell’imponente opera di bonifica delle zone paludose terminata nel Ventennio, incorporandosi con il nascente territorio con a capo la città di Littoria, oggi Latina.

Da sempre area estremamente fertile, il suo microclima particolare le ha regalato il soprannome di “conca d’oro” per via delle ottime coltivazione di vitigni da vino (famoso il Cècubo, vino molto pregiato in età romana) e di agrumeti. Molto apprezzata nel secolo scorso, una particolare varietà, la cosiddetta “arancia bionda” particolarmente succosa e indicata per spremute e preparazioni galeniche.

Il Mercato Ortofrutticolo di Fondi (M.O.F.)

Una delle strutture per l’ortofrutta più grandi ed organizzate d’Europa. Parliamo del Mercato Ortofrutticolo di Fondi (M.O.F.). Si tratta, come indica il sito ufficiale, “il luogo di approvvigionamento privilegiato delle metropoli italiane e della grande distribuzione, ma anche struttura commerciale strategica per il collocamento delle produzioni di ortofrutta per tutto il bacino del Mediterraneo”.

I numeri:

  • superficie di 335 ettari
  • 200 operatori concessionari
  • 3.000 produttori locali
  • 11 milioni di quintali di prodotti ortofrutticoli freschi l’anno

La struttura nasce nel 1974, dando vita concreta ad un’attività fiorente di commercio in realtà già esistente ma non organizzato in maniera organica sul territorio.

Oggi, il complesso “Sistema MOF” promuove e coordina tutte le attività connesse alla filiera agroalimentare: dalla ricerca delle aree di coltivazione più vocate per ciascun prodotto allo sviluppo ed alla qualificazione del sistema produttivo locale, dal confezionamento alla commercializzazione, dalla movimentazione alla logistica integrata, il tutto assistito da sistemi di qualità totale.

SI CORRE IL SABATO

Grande novità dell’edizione 2021 sarà quella che la gara si correrà di sabato, lasciando libera la domenica sia per vivere la zona pontina, incantevole anche d’inverno, che per agevolare i rientri di piloti e squadre. Il “classico” sarà ovviamente il tracciato di gara, che avrà nella celebre prova speciale della “Magliana”, le canoniche quattro sfide che andranno a raccogliere il testimonio della tradizione.

Una tradizione che passa da “nomi” forti, da Robert Kubica a Max Rendina, da Renato Travaglia a Claudio De Cecco, Fabio Gianfico, a Giuseppe Testa, a Tonino Di Cosimo, Luca Ferri e molti altri, protagonisti di una storia sportiva su cui si è scritto davvero tanto.

Seguendo il trend del momento, in cui si hanno sempre più rallies “virtuali”, quindi guidando e sfidando gli avversari da un computer, anche la gara di Sperlonga Racing non si sottrae al fascino

Sperlonga (Latina), 02 dicembre 2021 – La 13^ Ronde di Sperlonga, con le iscrizioni aperte sino a mercoledì 8 dicembre per la gara “vera”, sta aprendo le iscrizioni anche per la gara “virtuale”, quella che prevede le sfide con il computer,seguendo il trend sempre più in voga dell’e-rally.

Il Virtual Rally Ronde Sperlonga, organizzato da DRI-Dirt Rally 2.0 Italia e Sperlonga Racing si svolgerà su piattaforma Codemaster Dirt Rally 2.0. Sono ammessi tutti i possessori del gioco DIRT RALLY 2.0 per Xbox One/series S, X, Playstation 4,5 e PC. Per partecipare è necessario avere tutti i DLC del gioco interessati, oppure la versione del gioco “Game of the year” o “Super Deluxe”.

COMPOSIZIONE DELLA GARA

La gara avrà inizio il giorno 18 Dicembre 2021 alle ore 0.00 e terminerà il giorno 24 dicembre 2021 alle ore 24.00, su location del gioco DA DEFINIRE. Per partecipare al rally, entrare all’interno del gioco, andare sulla finestra “CLUB” nel menù del gioco, selezionare il rally con la classe di appartenenzae completare tutte le prove speciali.

Tutte le comunicazioni e le classifiche, verranno pubblicate sulla pagina facebook DRI-Dirt Rally 2.0 Italia e sul sito www.dirtrallyitalia.com

Il regolamento del Virtual Rally Ronde Sperlonga è fruibile nel sito web ufficiale dell’evento, www.rallydisperlonga.it

LA GARA “VERA” SI CORRE IL SABATO

Grande novità dell’edizione 2021 sarà quella che la gara si correrà di sabato, lasciando libera la domenica sia per vivere la zona pontina, incantevole anche d’inverno, che per agevolare i rientri di piloti e squadre. Il “classico” sarà ovviamente il tracciato di gara, che avrà nella celebre prova speciale della “Magliana”, le canoniche quattro sfide che andranno a raccogliere il testimonio della tradizione.

Una tradizione che passa da “nomi” forti, da Robert Kubica a Max Rendina, da Renato Travaglia a Claudio De Cecco, Fabio Gianfico, a Giuseppe Testa, a Tonino Di Cosimo, Luca Ferri e molti altri, protagonisti di una storia sportiva su cui si è scritto davvero tanto.

Una gara, la ronde di Sperlonga, che come sempre abbraccia ampie porzioni del territorio pontino Fondi ed Itri, oltre a Sperlonga che rimane la “capitale” dell’evento, dando ad esso il nome.

A Fondi vi saranno partenza ed arrivo, oltre al Parco Assistenza ed anche la Direzione Gara, segreteria e sala stampa, ospitate per la prima volta nelle strutture del MOF-Mercato Ortofrutticolo di Fondi ed anche Itri rimane una delle certezze della Ronde di Sperlonga, in quanto nel suo territorio vi passa una porzione della prova speciale ed in più quest’anno sarà interessata dallo shakedown, il test con le vetture da gara alla vigilia delle sfide. Questa porzione importante della gara sarà venerdì 17 dicembre dalle ore 09,30 alle 13,30 in località San Marco.

Dunque, la partenza, il 18 dicembre, avverrà dal Parco Assistenza ubicato nell’Area Mercato Via Mola Santa Maria – Fondi alle 7:56, poi via alle sfide, i quattro passaggi sulla “Magliana” , che saranno alle 8,30, alle 11,49, poi 15,08 e 18,27. L’arrivo, sempre a Fondi, sarà alle 19,12.

Sperlonga Racing tiene a sottolineare che, seguendo le normative governative e federali per il contenimento dell’epidemia da Covid-19, per la gara NON sono previste zone specifiche per il pubblico e tutte le aree nevralgiche della competizione non ammetteranno presenza di persone se non gli addetti ai lavori, nel numero previsto dal protocollo sanitario vigente. Il parco assistenza, il riordino, la direzione gara oltre alla partenza e l’arrivo permetteranno l’accesso solo al personale addetto ai lavori, con possibili limitazioni previste anche per gli operatori media al fine di evitare assembramenti di persone.

Nel pieno del periodo delle iscrizioni, che arriveranno sino all’8 dicembre, la gara di Sperlonga Racing conferma l’iscrizione al calendario come evento “ENPEA”, ammettendo quindi equipaggi provenienti da altre Federazioni dei Paesi dell’Unione Europea o assimilati alla Federazione internazionale (FIA).

Quattro i passaggi sulla celebre “Magliana”, con la novità di svolgersi al sabato e con la logistica in parte rivista.

Sperlonga (Latina), 26 novembre 2021 – La 13^ Ronde di Sperlonga, con le iscrizioni aperte, marcia spedita verso la mèta, quella del 16-18 dicembre. Sino a mercoledì 8 dicembre sarà dunque possibile inviare le domande di adesione per questa iconica sfida sulla riviera di Ulisse, gestita con passione da Sperlonga Racing, che torna dopo lo stop indotto della passata stagione dovuto all’emergenza sanitaria.

Come accaduto già nel passato, la gara è aperta alla partecipazione straniera, visto che per essa spesso vi è stato interesse a prendere il via da parte di equipaggi stranieri, primo fra tutti Robert Kubica, che partecipò e vinse nel 2013. Anche quest’anno, dunque, la Ronde di Sperlonga è classificato come evento “ENPEA”, quindi sono ammessi i titolari di idonea licenza sportiva emessa da una qualsiasi Federazione Sportiva Nazionale dei Paesi dell’Unione Europea o assimilati dalla FIA.

SI CORRE IL SABATO

Grande novità dell’edizione 2021 sarà quella che la gara si correrà di sabato, lasciando libera la domenica sia per vivere la zona pontina, incantevole anche d’inverno, che per agevolare i rientri di piloti e squadre. Il “classico” sarà ovviamente il tracciato di gara, che avrà nella celebre prova speciale della “Magliana”, le canoniche quattro sfide che andranno a raccogliere il testimonio della tradizione.

Una tradizione che passa da “nomi” forti, da Robert Kubica a Max Rendina, da Renato Travaglia a Claudio De Cecco, Fabio Gianfico, a Giuseppe Testa, a Tonino Di Cosimo, Luca Ferri e molti altri, protagonisti di una storia sportiva su cui si è scritto davvero tanto.

SPORT E TERRITORIO

La gara è una delle poche Ronde perdurate nel tempo in Italia e che quest’anno vivrà dunque di nuova linfa con questa piccola, grande rivoluzione sul programma. L’idea all’origine rimane, quella cioè chela Ronde di Sperlonga èun irrinunciabile veicolo di promozione del territorio, viste le numerose presenze arrivate da tutta Italia e talvolta anche dall’estero per ogni edizione sinora disputata.  

E proprio di territorio parlando non si può non focalizzare l’interesse sulle città di Fondi ed Itri, oltre a Sperlonga che rimane la “capitale” dell’evento, dando ad esso il nome. A Fondi vi saranno partenza ed arrivo, oltre al Parco Assistenza ed anche la Direzione Gara, segreteria e sala stampa, ospitate per la prima volta nelle strutture del MOF-Mercato Ortofrutticolo di Fondi ed anche Itri rimane una delle certezze della Ronde di Sperlonga, in quanto nel suo territorio vi passa una porzione della prova speciale ed in più quest’anno sarà interessata dallo shakedown, il test con le vetture da gara alla vigilia delle sfide. Questa porzione importante della gara sarà venerdì 17 dicembre dalle ore 09,30 alle 13,30 in località San Marco.

Dunque, la partenza, il 18 dicembre, avverrà dal Parco Assistenza ubicato nell’Area Mercato Via Mola Santa Maria – Fondi alle 7:56, poi via alle sfide, i quattro passaggi sulla “Magliana” , che saranno alle 8,30, alle 11,49, poi 15,08 e 18,27. L’arrivo, sempre a Fondi, sarà alle 19,12.

Sperlonga Racing tiene a sottolineare che, seguendo le normative governative e federali per il contenimento dell’epidemia da Covid-19, per la gara NON sono previste zone specifiche per il pubblico e tutte le aree nevralgiche della competizione non ammetteranno presenza di persone se non gli addetti ai lavori, nel numero previsto dal protocollo sanitario vigente. Il parco assistenza, il riordino, la direzione gara oltre alla partenza e l’arrivo permetteranno l’accesso solo al personale addetto ai lavori, con possibili limitazioni previste anche per gli operatori media al fine di evitare assembramenti di persone.